Le città più belle dell’Umbria

L’Umbria è una delle regioni più ricche d’Italia dal punto di vista paesaggistico e culturale e merita senza dubbio di essere inserita tra le mete da prediligere per le proprie vacanze. Ma quali sono le città più belle dell’Umbria, quelle che bisogna assolutamente visitare e che sicuramente non potranno deludere, quelle che fanno di questa regione uno dei fiori all’occhiello dell’Italia da un punto di vista storico, culturale, paesaggistico e gastronomico davanti al resto del mondo?

In viaggio alla scoperta dell’Umbria e delle sue città più belle

Un viaggio alla scoperta delle città più belle dell’Umbria potrebbe iniziare senza dubbio da Perugia: città universitaria tra le più importanti d’Italia, non è molto grande eppure ha una ricchezza artistica e culturale che ha davvero pochi eguali al mondo ed è una delle realtà grazie a cui l’Italia è ancora oggi considerata una delle culle della cultura a livello mondiale. Tra i luoghi da vedere nel corso di un soggiorno a Perugia vi è sicuramente la Fontana Maggiore, che non solo è uno dei simboli della città, ma è anche tra le fontane medioevali meglio conservate del Belpaese. Imperdibile è anche la Cattedrale di San Lorenzo che è resa molto affascinante anche dal fatto di non essere mai stata ultimata. Sempre a Perugia merita una visita la Galleria Nazionale, dove si trovano dipinti eccezionali di epoca rinascimentale.
Tuttavia quando si pensa all’Umbria il pensiero corre subito a realtà come Assisi e Spoleto. La prima è tra le città più apprezzate dai turisti di tutto il mondo ed il motivo sta anche nel fatto che qui visse San Francesco. Ovviamente da visitare è la Basilica di San Francesco oltre che un altro dei simboli cittadini, ovvero la Rocca Maggiore, la quale si trova poco fuori dalle mura cittadine.
Un’altra città simbolo dell’Umbria, nota come “città grigia”, è Gubbio. Questo appellativo è legato al fatto che venne costruita con dei blocchi di calcare. Il fascino di questa cittadina è indubbiamente legato anche al fatto che è la città più antica di tutta la regione e passeggiando per il suo centro storico sembra davvero di essere in piena epoca medioevale grazie agli edifici che sono perfettamente conservati. Piazza Grande può essere il punto di partenza per visitare i luoghi di maggiore interesse di Gubbio, tra cui spiccano il Duomo e il Palazzo dei Consoli.

Alla scoperta di Spoleto e di altre imperdibili realtà umbre

Spoleto è senza dubbio una delle città umbre di maggior richiamo da un punto di vista storico e culturale. Basti pensare ad esempio alla presenza della Rocca Albornoziana: questa fortezza che venne edificata seguendo dettami architettonici rivoluzionari per l’epoca è uno dei simboli più importanti della città. La scoperta di Spoleto deve passare ovviamente anche per il Duomo, noto anche come Cattedrale di Santa Maria Assunta che si trova nel centro di una piazza che è circondata da alcuni dei palazzi storici della città. Infine, Spoleto è nota anche per la presenza del Ponte delle Torri, che prende il nome dalla presenza di due torri di avvistamento alle sue estremità. Questo ponte è percorribile anche a piedi e se ci si dovesse trovare in città per una vacanza vale la pena farvi una passeggiata.
Tra le città più belle dell’Umbria un posto di prim’ordine lo occupa anche Todi, che senza dubbio tra le realtà medioevali che si possono trovare nella regione è tra le più affascinanti. Questa cittadina sorge su una collina da cui si può ammirare la valle del Tevere e si può immaginare come sia indimenticabile questo scorcio di natura una volta che si ha l’occasione di vederlo.
Todi è una di quelle città dove il tempo sembra davvero essersi fermato e tra i luoghi più belli che ha da offrire ai visitatori spicca ad esempio il Duomo oppure il Tempio di Santa Maria della Consolazione, grande esempio dell’architettura italiana del Rinascimento.

Le altre città dell’Umbria da visitare

Se quanto detto basta per comprendere quanto l’Umbria abbia da offrire, vi sono altre realtà che meritano di essere inserite tra le città più belle dell’Umbria e che meritano di essere visitate. Una di queste è Orvieto: la città sorge su una rupe di tufo e già solo questo basterebbe a renderla una meta assolutamente imperdibile per chi volesse venire a contatto con le città umbre più belle. Orvieto è un perfetto esempio di quello che può concretizzarsi nel momento in cui l’azione umana non distrugge la natura. Tra i luoghi da vedere spicca il Duomo, ma non bisogna ovviamente dimenticare i Palazzi Papali. Forse non tutti lo sanno, ma la storia di questa città è strettamente connessa a quella dello Stato Pontificio.
Per chi ama particolarmente la natura Terni è la meta perfetta ed effettivamente non si può escludere questa città da quelle più belle dell’Umbria. Già soltanto la Cascata delle Marmore basterebbe per fare di Terni una città imperdibile per qualsiasi turista e darle modo di non sfigurare assolutamente accanto a tutte le altre città di cui si è avuto modo di parlare in precedenza.
Infine, nonostante sia stato duramente colpita dal terremoto del 2016 e molti dei suoi luoghi simbolo non siano oggi visitabili o più presenti, merita una menzione particolare Norcia, che nonostante le ferite inferte dal terremoto rimane saldamente tra le città umbre più belle ed affascinanti, caratterizzandosi, così come tutte le altre, anche per una offerta gastronomica di prim’ordine che sicuramente non lascerà insoddisfatto nemmeno il viaggiatore più esigente.
Come si è visto grazie a questa breve carrellata, l’Umbria è un vero e proprio scrigno contenente città davvero affascinanti e che meritano di essere tutte visitate, perché ognuna è capace a modo suo di rimanere impressa nella mente e nel cuore di un viaggiatore, che non potrà che rimanere colpito dall’estrema bellezza che città come Perugia, Assisi, Spoleto, Todi e tutte le altre citate, hanno da offrire a chiunque volesse dedicare loro del tempo.